La sorpresa di fine 2016: Dirk Gently

Dopo le prime due puntate di Dirk Gently’s Holistic Detective Agency, vi girerà la testa.

Vi chiederete di continuo, ma cosa sto guardando?  In senso positivo però. Così tanti personaggi e storie che non sembrano connesse minimamente l’una con l’altra, che in confronto Slevin e Lock & Stock ( o The Snatch se preferite) sono semplicissimi da capire.

Ma andiamo con ordine… 

Dirk Gently’s Holistic Detective Agency, tradotto anche come L’investigatore olistico Dirk Gently, è un romanzo umoristico scritto nel 1987 dello scrittore britannico Douglas Adams, Gently riesce a risolvere i vari misteri che gli si prospettano grazie al suo metodo che sfrutta la “fondamentale interconnessione di tutte le cose”, principio su cui si basa la sua peculiare tecnica di investigazione olistica.

Dirk Gently

Come dicevo prima, le storie non sembrano connesse tra di loro, ma come ripete spesso l’eccentrico detective, tutto è connesso. L’assistente di Dirk, è Todd Brotzman interpretato da Frodo (no scusate, da Elijah Wood) che è un piacere vederlo dopo la trilogia del Signore degli anelli. Il povero Todd si troverà dal nulla in una situazione troppo difficile da spiegare a chiunque. Anche tutti i personaggi secondari, sono caretterizzati perfettemante ( nulla è lasciato al caso, in quanto tutto è connesso) e più di una volta penserete: ” Caspita che bravo/a”.

Dirk Gently

I misteri vengono risolti uno dopo l’altro senza che i due facciano nulla apparentemente, sembra esserci un piano divino già scritto per loro. Eventi soprannaturali, e situazioni bizzarre sono gli ingredienti di questa nuova serie televisiva targata Netlix.

Nel 2016 ho visto tante belle serie televisive, al primo posto senza ombra di dubbio ci sta Stranger Things, ma subito dopo voglio premiare Dirk Gently, in quanto grazie a un cast perfetto ed una storia intrigante, regala una chicca televisiva sul finire del 2016.

Dirk Gently

-SPOILER-

Di recente, è stata annunciata anche una seconda stagione, come era anche prevedibile….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *